Aumentare e modellare le labbra: filler e tecniche di aumento definitivo

di Mariella Commenta

 Le labbra hanno un ruolo fondamentale nell’ estetica del viso. Ecco perchè un numero sempre maggiore di donne richiedono un aumento di volume delle labbra. Alcune donne desiderano avere labbra molto più carnose, altre invece optano per un leggero ritocco delle labbra per mettere in evidenza il contorno della bocca e per eliminare le imperfezioni (piccole rughe, i cosiddetti segni di espressione). Oggi è possibile ottenere un aumento o un rimodellamento delle labbra grazie a trattamenti mirati sia di medicina estetica che di chirurgia estetica. Esistono infatti diverse tecniche che possono portare ad un aumento definitivo delle labbra oppure ad un aumento transitorio (filler iniettivi riassorbibili). L’ ACIDO IALURONICO è la sostanza oggi più utilizzata per i filler iniettivi per aumento delle labbra. L’ acido ialuronico è una sostanza naturale, normalmente presente in tutti i tessuti umani, che viene sintetizzata in laboratorio. L’ acido ialuronico viene iniettato a livello delle labbra con aghi sottilissimi per consentire una distribuzione molto precisa ed uniforme. Ma quali sono i pro e i contro dell’ uso dell’ acido ialuronico per l’ aumento e il rimodellamento delle labbra ?
I pro dell’ acido ialuronico:
– è un intervento di medicina estetica (non chirurgico), si pratica in ambulatorio, con o senza anestesia, nella maggior parte dei casi è possibile riprendere rapidamente le normali attività;
– si possono in seguito eseguire ritocchi;
– l’ acido ialuronico si riassorbe dopo 4-8 mesi ed è ideale per provare un nuovo look, si può decidere se ripeterlo o meno (non è un aumento definitivo);
– l’ acido ialuronico viene utilizzato anche per il riempimento delle rughe attorno alla bocca, nel contorno occhi, nei solchi naso-labiali;
– non necessita di un preliminare test cutaneo.
I contro dell’ acido ialuronico: la durata è limitata (si può comunque ripetere).

Un’ altra sostanza utilizzata per l’ aumento delle labbra è il COLLAGENE: viene estratto e purificato dalla cartilagine bovina. A livello delle labbra, il collagene viene iniettato tramite filler in modo del tutto simile all’ acido ialuronico, rispetto al quale però ha un riassorbimento più celere (anche il filler al collagene non è un aumento definitivo). Vediamo i pro e i contro.
I pro del collagene:
– è un intervento non definitivo di medicina estetica (trattamento non chirurgico delle labbra), si pratica in ambulatorio con o senza anestesia locale;
– si possono eseguire ritocchi successivi.
I contro del collagene:
– si riassorbe dopo 3 mesi circa;
– è di origine animale;
– necessita di un preventivo test cutaneo da effettuarsi prima del trattamento.

Un’ altra tecnica per aumentare le labbra è il DERMALIVE: è costituito da particelle di Hydrogel disperse nell’ acido ialuronico. Quando l’ acido ialuronico si riassorbe, l’ Hydrogel permane definitivamente nei tessuti (si tratta in questo caso di un aumento definitivo delle labbra). Quali i pro e quali i contro dell’ aumento labbra con Dermalive ?
I pro del Dermalive:
– è un intervento di medicina estetica (non chirurgico), si pratica in ambulatorio con o senza anestesia;
– si possono eseguire dei ritocchi;
– può essere considerato un impianto permanente (aumento definitivo delle labbra).
I contro del Dermalive:
– una volta impiantato è impossibile rimuoverlo.

Altra tecnica per avere labbra più turgide è il SOFTFORM: una novità che giunge dagli USA ed è sinonimo di polietilene. E’ un tubicino costituito da materiale sintetico che, dopo l’ inserimento in anestesia locale sotto il derma delle labbra e lungo i cntorni, viene riempito da tessuto neoformato. E’ un impianto permanente e definitivo (non va perciò ripetuto nel tempo) e il risultato è molto naturale: le labbra aumentano di volume ma si mantengono morbide. E se si affaccia un’ ombra di pentimento, il tubicino si può rimuovere sfilandolo con una microincisione.

Per un risultato definitivo, un’ altra tecnica è l’ inserimento sottocutaneo del filo di GORETEX: materiale sintetico che serve ad aumentare il volume sottocutaneo o anche a cancellare i solchi profondi della fronte (rughe profonde) e le pieghe naso-labiali. Unico neo: la rimozione dell’ impianto, se la si desidera, è difficile.

Il LIPOFILLING è invece una tecnica attraverso la quale le labbra vengono riempite con il grasso prelevato dalla stessa paziente con una miniliposuzione. Si tratta di un piccolo intervento chirurgico che viene eseguito in anestesia locale.

Una tecnica simile al lipofilling, anche se diversa, è l’ INNESTO DI DERMA O DI FASCIA: viene inserito nelle labbra un frammento di derma (componente della pelle) o di fascia (tessuto profondo, situato in prossimità dei muscoli), che viene prelevato in aree del corpo dove le cicatrici risultano minimamente visibili.

Infine, la PLASTICA V-Y è un vero e proprio modellamento chirurgico che consente di ottenere un risultato molto naturale e permanente, ottenuto senza impianti sintetici, nè trapianti di tessuto soggetti al rischio di riassorbimento. Attraverso una incisione praticata all’ interno della bocca, seguendo un preciso disegno preoperatorio, il labbro viene scollato e risollevato verso l’ esterno. L’ intervento, che comporta un moderato gonfiore postoperatorio e una possibile temporanea diminuzione della sensibilità, viene eseguito in regime di Day Hospital in anestesia locale. Si tratta però di un rimodellamento delle labbra, che è quindi consigliato a chi ha già labbra carnose: risulta inefficace quando le labbra sono troppo sottili e necessitano di un aumento.

Per maggiori informazioni: www.esteticalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>