Ictus, stress e depressione ne aumentano il rischio

di Malvi Commenta

Stress e depressione aumentano il rischio di ictus di cinque volte ed è per questo che l’Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale – A.L.I.Ce. Italia Onlus, che quest’anno celebra i suoi 20 anni, si batte per uno stile di vita sano e rilassato per salvaguardare la salute.


Ma tutto è molto difficile, perché i ritmi sono sempre più intensi e sostenuti. I problemi sul lavoro sempre tanti, ansia e preoccupazioni di vario genere caratterizzano le giornate della maggior parte delle persone che spesso accusano anche conseguenze legate a depressione e stress eccessivo: l’insonnia per esempio che non consente di affrontare la giornate con energia. E allora tutti i problemi sembrano insormontabili, perché c’è anche poca lucidità nell’analizzarli. Insomma l’ansia, lo stress e la depressione sono stati d’animo che fanno decisamente male alla salute, arrivando a quintuplicare per esempio il rischio di essere colpiti da ictus.

L’ictus si può prevenire in modo efficace? Sicuramente alcuni comportamenti possono rendere meno probabile l’arrivo di questa malattia: una corretta alimentazione, lo svolgimento di una regolare attività fisica, niente fumo e poco alcol sono i migliori consigli da seguire per prevenire l’ictus. E, come già detto, anche tenere a bada lo stress è fondamentale in questa ottica. Ansia e depressione favoriscono infatti la disfunzione del ritmo cardiaco, l’infiammazione sistemica e l’aggregazione delle piastrine, tutti fattori pericolosi per la salute del cuore.

Ti potrebbe interessare anche:

ICTUS, L’IMPORTANZA DI RICONOSCERLO SUBITO

ICTUS, SI PREVIENE CON UNO STILE DI VITA CORRETTO?

BERE BEVANDE GASSATE AUMENTA IL RISCHIO DI ICTUS

Foto | Thinkstock