Disturbi digestivi, cura con omeopatia

di Malvi Commenta

L’omeopatia può rivelarsi molto utile per la cura dei disturbi digestivi che tendono a riacutizzarsi con l’arrivo della primavera. E allora sfruttare quelli che sono a tutti gli effetti dei rimedi naturali è senza dubbio una buona soluzione per stare meglio senza appesantire l’organismo con i medicinali classici.

Scopriamo allora quali sono i migliori rimedi omeopatici per curare lo stomaco in modo efficace. Ad elencarli è la dottoressa Manuela Gozzi, farmacista esperta in omeopatia a Carpi (Mo):

Durante i cambi di stagione, i soggetti predisposti tendono a riacutizzare alcuni disturbi. Se il problema è la lentezza del processo digestivo, se sono presenti bruciore e marcato gonfiore allo stomaco, e prevale un continuo stato di sonnolenza, accompagnata da cefalea e naso chiuso, può essere indicato Lycopodium 30 CH, 3 granuli, 3 volte al giorno. Per chi soffre di bruciori di stomaco e acidità che causano grande agitazione e si accompagnano ad episodi caratteristici di dissenteria, suggerisco Argentum nitricum 30 CH, 3 granuli, 3 volte al giorno, per ridurre l’infiammazione della mucosa gastrica. La fitoterapia contribuisce al trattamento di questi disturbi a mezzo di due piante: Tilia tomentosa e Ficus carica, entrambe in macerato glicerico. La prima svolge un’azione quasi “ansiolitica”, intervenendo sull’aspetto emotivo del disturbo, la seconda contrasta iperacidità e gastrite ed è un valido alleato anche nel trattamento sintomatico del colon irritabile. Ne vanno assunte 50 gocce in poca acqua, 2 volte al giorno

Ti potrebbe interessare anche:

CALO DI VOCE E RAUCEDINE, CURA CON OMEOPATIA 

IL RAFFREDDORE TI PERSEGUITA? ECCO LE SOLUZIONI PENSATE PER TE

Foto | Thinkstock