Depilazione con rasoio, le cose assolutamente da evitare

di Malvi Commenta

La depilazione con rasoio è una delle più veloci: basta una passata di lametta sotto la doccia e il gioco è fatto! Ma molto spesso la pelle rimane irritata e possono comparire arrossamenti più o meno marcati anche accompagnati da prurito e bruciore. Come mai? Molte volte dipende dalla pelle: se particolarmente delicata un po’ di irritazione è anche normale. Altre volte però dipende da errori grossolani che vengono commessi e che invece occorre assolutamente evitare per salvaguardare la salute della pelle.

rasoio depilazione

Prima cosa assolutamente da evitare: usare il rasoio a secco, quindi senza un sapone o una schiuma che possa rendere la depilazione più delicata. Il rasoio a secco può provocare abrasioni e traumi dovuti all’attrito della lama sulla pelle che diventerebbe irritata in men che non si dica. No anche all’uso del rasoio dopo un bagno caldo perché le alte temperature dell’acqua provocano una vasodilatazione dei capillari.

PELLE IRRITATA DOPO DEPILAZIONE, COSA FARE?

Niente di grave ma se per sbaglio vi tagliate, il rischio di una emorragia può essere abbastanza concreto. Meglio dunque acqua tiepida. Cercate di optare per la depilazione con il rasoio solo sulle gambe, evitandola troppo di frequente nelle zone in cui sono presenti linfonodi che al passaggio della lametta possono irritarsi. Le ascelle per esempio, oppure l’inguine, sono zone a rischio per questo motivo.

 DEPILAZIONE PERFETTA IN CASA, ADESSO SI PUÒ

Evitare anche l’utilizzo del rasoio sul viso, magari nel tentativo di togliere i baffetti in modo rapido. Troppo pericoloso, assolutamente da evitare.

Foto | Thinkstock