Protezione solare: 15 errori da evitare – Prima Parte

di Pina Commenta

Probabilmente al giorno d’oggi tutti sanno che non si può fare a meno della crema solare. Utilizzarla ci consente di ridurre il rischio di patologie anche gravi della pelle, come il cancro, prevenire fastidiose macchie, rughe e altri segni d’invecchiamento precoce.

protezione solare mare

Eppure, anche chi si spalma costantemente la protezione solare, può incorrere in alcuni errori. Vediamo quindi come evitare di commetterli e come proteggerci realmente dai danni dei raggi UV, passando in rassegna questi 15 errori comuni.

1) Spalmarsi la crema solare quando si è già fuori

Quante volte avete visto le persone che raggiungono la spiaggia, sistema il loro asciugamano e poi iniziano a spalmarsi la crema? Questa pratica è sbagliata perché prima di esporsi bisognerebbe spalmare la protezione sul corpo almeno 30 minuti prima di esporsi al sole. In questo modo la crema sarà stata assorbita e potrà fare il suo lavoro a dovere, evitando che la pelle rimanga esposta al sole in questi primi minuti in cui è vulnerabile.

2) Applicare la protezione solare intorno ai vestiti

Le patologie delle pelle possono colpire ovunque, quindi l’ideale è applicare la protezione solare quando sei nuda. Davanti ad un specchio tutto può essere più semplice e potrai essere sicura di non aver tralasciato nessuna zona. Se hai già su il costume potrebbe essere più rischioso, tanto la crema va messa prima di uscire no?

3) Non si proteggono le labbra

Proprio come il resto della vostra pelle, anche le labbra sono vulnerabili ai raggi UV, è quindi estremamente importante utilizzare la protezione anche sulla bocca. Bisogna procurarsi un balsamo con protezione solare specifico per labbra, in moda che persista e non abbia un cattivo sapore. Siccome le labbra sono una zona particolare, l’applicazione va ripetuta molto spesso.

4) Dimenticare zone importanti

Anche se i film sui bagnini degli anni ’50, con con il naso completamente bianco per la crema, ci ricordano che ci sono parti del corpo che non vanno trascurate, restano delle zone di cui ci dimentichiamo. I piedi per esempio, le dita e anche i talloni, le ascelle, la parte posteriore del collo, le orecchie e le palpebre. Insomma, assicuratemi di esservi schermate ovunque.

5) Non scegliere creme specifiche per ogni esigenza

Se sapete di sudare molto, magari praticando un’attività sportiva, se nuotate, che sia al mare o in piscina, assicuratevi di aver scelto una crema impermeabile. Le creme solari con formule non resistenti all’acqua tendono a lavarsi via, inoltre possono finire anche negli occhi e dare fastidi. Quelle resistenti all’acqua rimangono al loro posto e continuano a svolgere il loro lavoro.

Photo Credits |brickrena/ Shutterstock